L’elettrocardiogramma (ECG) è il processo di registrazione dell’attività elettrica del cuore per un periodo di tempo utilizzando elettrodi posizionati sulla cute.
Questi elettrodi rilevano i piccoli cambiamenti elettrici sulla cute che derivano dallo schema elettrofisiologico del muscolo cardiaco di depolarizzazione e ripolarizzazione durante ciascun battito cardiaco. Viene comunemente eseguito per rilevare eventuali problemi cardiaci.

Esecuzione

Foto tratta da www.empillsblog.com

Nell’elettrocardiogramma a 12 derivazioni vengono posizionati degli elettrodi sugli arti e sul torace del paziente; in particolare si posizionano un elettrodo per arto (periferici: giallo braccio sx, rosso braccio dx, nero gamba dx e verde gamba sx) e 6 elettrodi (precordiali) sul torace. Le 6 derivazioni precordiali vengono dette v1, v2, v3, v4, v5 e v6 e si posizionano rispettivamente:

  • v1: quarto spazio intercostale lungo la linea parasternale destra;
  • v2: quarto spazio intercostale lungo la linea parasternale sinistra;
  • v3: a metà strada tra v2 e v4;
  • v4: quarto spazio intercostale, lungo la linea emiclaveare sinistra (linea che scende perpendicolarmente a metà della clavicola);
  • v5: quinto spazio intercostale lungo la linea ascellare anteriore;
  • v6: quinto spazio intercostale lungo la linea ascellare media.

Interpretazione

Nel tracciato elettrocardiografico si identificano le cosiddette onde:

  • Onda P: è la prima onda che si osserva nel tracciato e corrisponde alla depolarizzazione degli atri. La depolarizzazione atriale si diffonde dal nodo senoatriale verso il nodo atrioventricolare e dall’atrio destro all’atrio sinistro.
  • Intervallo PR: è l’intervallo che viene misurato dall’inizio dell’onda P all’inizio del complesso QRS. Questo intervallo riflette il tempo che l’impulso elettrico impiega per viaggiare dal nodo del senoatriale attraverso il nodo atrioventricolare.
  • Complesso QRS: rappresenta la rapida depolarizzazione dei ventricoli destro e sinistro. I ventricoli hanno una grande massa muscolare rispetto agli atri, quindi il complesso QRS ha solitamente un’ampiezza molto più ampia dell’onda P.
  • Tratto ST: è il tratto che collega il complesso QRS e l’onda T; rappresenta il periodo in cui i ventricoli sono depolarizzati.
  • Onda T: rappresenta la ripolarizzazione dei ventricoli.
  • Intervallo QT: viene misurato dall’inizio del complesso QRS fino alla fine dell’onda T. Gli intervalli accettabili variano in base alla frequenza cardiaca, quindi devono essere corretti al QTc dividendo per la radice quadrata dell’intervallo RR.
  • Onda U: si ipotizza che l’onda U sia causata dalla ripolarizzazione del setto interventricolare. Normalmente ha un’ampiezza bassa e ancora più spesso è completamente assente.

Principali anomalie

Il ritmo sinusale è un tracciato elettrocardiografico normale che ovviamente può subire delle alterazioni.
Tra le principali anomalie di un tracciato elettrocardiografico abbiamo l’infarto miocardico acuto (IMA) che può essere “STEMI” e “NSTEMI” può avere cioè rispettivamente un sottoslivellamento del tratto ST e un sottoslivellamento del tratto ST.
Altre anomalie dell’ECG:

  • Fibrillazione atriale: è una patologia elettrica degli atri, che presenta una caratteristica costante: l’attivazione elettrica rapida e apparentemente caotica del tessuto atriale. Il tracciato superiore mostra le fini onde della fibrillazione e assenza dell’onda P, in contrapposizione all’isoelettrica “pulita” del ritmo sinusale nel secondo tracciato, che evidenzia la presenza dell’onda P;
  • Tachicardia ventricolare: è un’aritmia ipercinetica caratterizzata da una frequenza ventricolare maggiore di 100 batt/min. Le onde comuni dell’ECG non sono più riconoscibili, infatti l’origine degli impulsi elettrici è a livello ventricolare e ciò comporta uno slargamento dei complessi QRS, che appaiono regolari, generalmente caratterizzati da una sola morfologia. Wuesto tracciato infatti e spesso paragonato ai denti di una sega.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Comment moderation is enabled. Your comment may take some time to appear.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.